top of page

Limoni a Dicembre: cosa dobbiamo fare?

Il limone è una pianta che, come tutti gli agrumi, teme molto freddo e gelo. In particolare se le temperature scendono sottozero il sistema linfatico e i riami iniziano a rovinarsi in maniera permanente e in alcuni casi portano la pianta la pianta muore.

Le piante di agrumi, a parte nelle regioni del sud Italia, andrebbero sempre coltivate in vaso per poterle riparare, proteggere o ridossare quando inizia a fare molto freddo.

TEMPERATURE MINIME

La temperatura invernale per un limone non dovrebbe mai scendere sotto i 4°. Quando si scende sotto questo livello iniziano una serie di problemi più o meno gravi, vediamoli:

  1. da 4° a 0° // Se le temperature rimangono per alcuni giorni su questi valori il limone perde le foglie. Pur essendo un comportamento anomalo non è tuttavia un danno definitivo. A primavera con un po’ di fatica e una giusta concimazione si riprende e torna a vegetare

  2. da 0° a -3° // Se le temperature rimangono per pochi giorni su questi valori il limone, oltre a perdere le foglie, subisce danni che lo portano a non produrre fiori. La situazione non è ancora compromessa del tutto anche se il recupero potrebbe essere lungo

  3. meno di -3° // Se le temperature vanno, anche per poco tempo su valori prossimi ai -5°, la linfa si ghiaccia, i rami si spaccano e la pianta nel giro di breve tempo muore completamente.

PROTEZIONE DEL LIMONE E DEGLI AGRUMI IN VASO

Le strategie per proteggere i limoni e gli agrumi in vaso sono tante e per fortuna efficaci. Bisogna come prima cosa ricordarsi di ammendare il terreno con un concime ricco di sostanza organica meglio se contenente anche micorrize e trichoderma. Consigliamo l’utilizzo di prodotti come TRICO-STAL (clicca qui per vedere il prodotto)

Fatto questo, a seconda delle situazioni e delle temperature previste, si procederà scegliendo una o più di queste protezioni:

  1. Spostare la pianta in luogo riparato all’aperto (tettoia, pergola, ecc), meglio se ridossata su un mero esposto a sud in luce diretta. Il limone deve essere sempre riparato dai venti di tramontana e di bora.

  2. Pacciamare con corteccia di conifera a piccola pezzatura la parte superiore del vaso (PINEBARK o ECOMAR clicca per il prodotto) e rialzarlo da terra appoggiandolo su un asse di legno.

  3. Coprire il limone con telo antigelo di colore chiaro. Comoda alternativa sono i cappucci con cordino di chiusura.

Nei casi di temperature che vanno stabilmente sotto i -3° sarebbe da preferire lo spostamento in serre vetrate/trasparenti o in un luogo chiuso e riparato (stanza fredda, atrio di casa, ecc), assicurandosi che il limone riceva tanta luce ed evitando qualsiasi tipo di riscaldamento: la temperatura non deve superare i 10/12 gradi.

Attenzione: in caso di ricovero in serre e stanze chiuse occorre prestare attenzione agli insetti dannosi che potrebbero attaccare le foglie.

Utilissimo è fare un trattamento preventivo irrorando la pianta con soluzioni a base di olio di neem certificato (clicca sul nome per info) eventualmente reso più solubile con sapone molle di tipo potassico (clicca sul nome per info).

PROTEZIONE DEL LIMONE E DEGLI AGRUMI COLTIVATi A TERRA

Coltivare il limone e gli agrumi a terra è prerogativa solo delle zone del sud italia e di alcuni tratti di costa ligure e tirrenica. Ma anche in queste zone la temperatura può scendere sotto zero e possono spirare freddi venti di tramontana, quindi è comunque importante riparare la pianta.

In queste situazioni la pianta trae protezione sia dalla pacciamatura con corteccia di conifera che dalla copertura effettuata con tessuto non tessuto pesante, purché di colore chiaro e matrice traspirante.

È importante ricordarsi sempre di ammendare il terreno con sostanza organica ricca di acidi umici prima dell’arrivo del freddo più intenso.

CONCIMAZIONE

In questo momento di fase di riposo della piante non dobbiamo somministrare concimi che ne risveglierebbero il suo ciclo vegetativo. Possiamo comunque somministrare del concime stallatico (JOLLY PELLET), meglio ancora se con aggiunta di micorrizze come il nostro TRICO-STAL e naturalmente deve essere interrato.

Alla ripresa vegetativa, quindi a primavera, somministriamo dell’ottimo CITRUS (confezione da 5kg) oppure il nostro NEW GREEN. La titolazione e la composizione con queste caratteristiche di questi 2 prodotti ne fanno un concime ideale per la ripresa vegetativa, il rafforzamento e la colorazione di tutte le piante.

コメント


bottom of page