top of page

Cura e coltivazione delle piante

Affinchè le vostre piante risultino sane e fioriscano abbondantemente assicuratevi che i vasi siano in buone condizioni e usate il tipo corretto di terriccio. Innaffiatele bene, tagliate i fiori appassiti ed estirpate le erbacce regolarmente regolarmente. Le piante vanno concimate con regolarità.

. . . Miscele Per le piante in vaso utilizzate un terriccio ben drenato che, al contempo, trattenga bene l’umidità. La miscela deve essere anche fertile per le piante che fioriscono in estate, visto che hanno bisogno di svilupparsi con più rapidità. I bulbi primaverili, piantati a fine estate o in autunno, non necessitano di un terreno troppo fertile. Il terriccio adeguato si ottiene miscelando torba, ammendanti e compost. La torba trattiene l’umidità mentre il compost apporta nutrienti. Aggiungere perlite o pomice favorisce ulteriormente la ritenzione dell’umidità.

. . . Drenaggio E’ essenziale che la capacità di drenaggio dei vasi sia adeguata, altrimenti la miscela si infradicerà e le radici della pianta marciranno. Assicuratevi che i vasi abbiano almeno un foro grande al centro del fondo e posizionate al loro interno un piccolo strato formato da frammenti di vasi, o meglio pomice o lapillo, prima di riempirli di terriccio. I vasi vanno sollevati dal terreno appoggiandoli su mattoni o pietre lisce affinchè l’acqua in eccesso possa scivolare via.

. . . Come piantare Quando piantate in vaso, collocate le piante, ancora all’interno del contenitore in cui le avete comprate, sopra la terra per provare differenti posizioni. Una volta decisa la composizione, premete leggermente sul terreno ogni contenitore per marcare il punto in cui scavare le varie buche. Le buche devono essere abbastanza grandi da contenere le radici lasciando un pò di spazio libero. Togliete le piante dal contenitore originale: appoggiate la mano aperta sulla superficie superiore stringendo il fusto della pianta tra due dita. Fate scorrere il contenitore verso il basso. Se le radici sono molto schiacciate, sbrogliate con la massima attenzione prima di piantare. Una volta collocate le piante nel terreno, comprimete il terriccio attorno alla pianta e innaffiate bene.

. . . Innaffiatura A causa della quantità relativamente piccola di terriccio e del gran numero di piante che si possono collocare nei vasi. occorre innaffiare il terriccio con regolarità durante l’estate e mantenerlo umido in maniera uniformo il resto dell’anno. Evitate che si formino pozzanghere, altrimenti le piante potrebbero marcire. Se le piante sembrano appassire nelle prime ore del pomeriggio quando fa caldo, il fenomeno è probabilmente dovuto al fatto che non riescono ad assorbire l’umidità abbastanza rapidamente. Di solito si riprendono quando fa sera. Se vi accorgete che un vaso è poco curato, tagliate i rami appassiti e immergete il terriccio in un recipiente pieno d’acqua. Dopo qualche minuto levatelo dall’acqua e lasciate la pianta al fresco finché non si riprenderà.

Il nostro consiglio: AQUAPRO AGENTE UMETTANTE

. . . Fertilizzazione Le piante da vaso vanno concimate regolarmente per tutte l’estate a intervalli di tre settimane circa. Il fertilizzante liquido è lo strumento più semplice per concimare le piante. I fertilizzanti granulari ed in polvere si utilizzano di più nei giardini, visto che li si può spargere sul terreno, lavorando poi la terra e innaffiando.

Commentaires


bottom of page