fbpx

Cena in giardino: come eliminare le zanzare

 In Blog Agraria di Vita

Vuoi organizzare una cena in giardino con la brace ma puntualmente arrivano le zanzare?
Questi fastidiosi insetti, attraverso dolorose punture, possono rovinare pranzi, cene e giornate all’aperto, rendendo praticamente impossibile godere del proprio giardino.

Ti stai chiedendo come eliminare le zanzare in giardino?  Perfetto, ci sono delle soluzioni per sconfiggere le zanzare in giardino e ritornare a essere padrone dei tuoi spazi verdi. Soluzioni naturali, legate al buon senso e alla gestione del giardino, ma anche un piccolo aiuto chimico.

Una delle cause principali che determina la presenza delle zanzare in giardino: pozze di acqua stagnante. Qui proliferano le larve e nascono questi insetti che rovinano le tue serate con gli amici, ed è proprio qui che devi intervenire.

Elimina i ristagni d’acqua e svuota i sottovasi: in alcuni casi questi accessori possono diventare delle vere e proprie culle per le zanzare. Se non puoi fare a meno dell’acqua nei sottovasi metti un filo di rame nell’acqua: sprigionerà iodio attivo, letale per questi insetti.

 

Le zanzare odiano alcune piante perché sprigionano un odore fastidioso. La prima pianta da coltivare nei dintorni dei tuoi spazi verdi è il geranio, bello da vedere e nemico giurato delle zanzare.

Subito dopo troviamo la lavanda che puoi conservare anche in sacchetti e gli odori mediterranei: basilico, rosmarino e menta non servono solo a insaporire i tuoi piatti ma anche ad allontanare le zanzare. In tutti questi casi quello che per noi è un profumo per l’insetto diventa un odore da evitare, e questo vale anche per alcuni ingredienti della cucina.

Disinfestazione

Oltre alle tante fonti d’acqua presenti in giardino di cui abbiamo appena parlato, dobbiamo anche considerare che il verde crea zone umide e ombreggiate anche in estate: luoghi perfetti per le zanzare. Cespugli, siepi, pergolati ricoperti di rampicanti e zone ombreggiate del giardino sono tutti luoghi in cui le zanzare tendono a nascondersi.

In questo caso, dovremo in primo luogo avviare un’azione larvicida in modo da eliminare sul nascere quelle che tra 7 giorni saranno zanzare adulte: ricordiamoci che si riproducono con il caldo quindi, indicativamente in Italia, gli interventi larvicidi devono essere condotti da febbraio a novembre. Inoltre dovremo affiancare un’azione adulticida per eliminare le zanzare adulte già presenti.

In questo caso dobbiamo valutare le dimensioni del giardino e il grado infestazione. Se si tratta di un piccolo giardino e di un’infestazione modesta, possiamo risolvere il problema utilizzando degli insetticidi pronti all’uso da nebulizzare sulle piante, sulle siepi e nei luoghi dove le zanzare si manifestano. Su gazebi o pergolati, meglio utilizzare il classico spray anti zanzare: producendo una nebulizzazione più fine rispetto a un irroratore, raggiunge meglio tutti gli angoli e non bagna.

La disinfestazione chimica è utile a risolvere il problema, ma ricorda che devi prima di tutto prevenire. Questo significa evitare acquitrini, habitat indispensabile per la riproduzione degli insetti, e coltivare i fiori e piante che possono dare fastidio alle zanzare.

I prodotti che vi consigliamo sono tutti PRESIDIO MEDICO CHIRURGICO autorizzato dal Ministero della Salute pertanto sono utilizzabili in tutti gli ambienti in cui viviamo noi ed i nostri animali.

I seguenti prodotti:

sono prodotti con 3 principi attivi e quindi hanno un alti livello di letalità e sono a lunga durata per la protezione del giardino o aree verdi

prodotto con 2 principi attivi ad azione abbattente e residuale letale contro molti insetti

prodotto ad azione abbattente e prolungata nel tempo con ottimo rapporto qualità prezzo

 

Se non vogliamo utilizzare i prodotti chimici sul nostro prato, esistono anche soluzioni di repellenti per zanzare che emettono una principio attivo insetticida e repellente riscaldando delle piastrine grazie alla combustione di gas contenuto in piccole bombolette, sono sicuri e senza fiamme libere.

Thermacell è la linea di prodotti antizanzare selezionati per rispondere alla richiesta di soluzioni efficaci e specifiche per allontanare le zanzare da ambienti esterni come verande, terrazzi e giardini, ma non solo: sono ideali anche per essere utilizzate per difendersi da questi fastidiosi insetti mentre ci si dedica ai propri hobby, come lavorare nell’orto, andare a pesca o durante una vacanza in campeggio.

Sul mercato sono presenti prodotti per tenere lontano le zanzare diversi a seconda delle esigenze e delle abitudini del consumatore, al fine di consentire a chiunque di avere la risposta al proprio specifico problema di insetti.
Se si è alla ricerca di rimedi contro le zanzare specifici per l’uso all’aperto, gli emanatori Thermacell utilizzano un sistema che permette risultati durevoli e non invasivi.

 

Sono svariati i prodotti della Thermacell, vi consigliamo i seguenti:

 

Soluzione BIOLOGICA – OLIO DI NEEM

Per chi non vuole utilizzare prodotti chimici, consigliamo l’utilizzo dell‘olio di neem. Questo prodotto ha molteplici utilizzi e può essere usato anche nella lotta alle zanzare.

L’olio di neem è una sostanza sgradita alle zanzare e a molti altri insetti. Si tratta di un prodotto di origine totalmente naturale,si ottiene dalla spremitura dei frutti dell’albero di neem, e il contatto con la pelle non ha controindicazioni per l’uomo (si usa anche in cosmesi).

Possiamo quindi passare sulla pelle qualche goccia di olio di neem invece che impiegare gli spray antizanzare in commercio, che non sempre sono naturali e completamente sicuri. Questo aiuta a tener lontani questi fastidiosi parassiti.

Le zanzare fanno le uova in acque stagnanti, che spesso non mancano nell’orto. Bidoni di recupero dell’acqua piovana, vasi lasciati in giro, sottovasi rappresentano ambienti ideali per l’ovodeposizione.

Bastano poche gocce di olio di neem da mettere nell’acqua stagnante per scoraggiare uova e larve di zanzara, in questo modo si può ridurre nettamente la popolazione. Se abbiamo bidoni di grande dimensione però servirebbe molto olio di neem e risulta più efficace e più economico coprire il bidone con una rete a maglia fitta (quella delle zanzariere).

L’olio di neem si usa anche come insetticida, sfruttando il principio attivo in esso contenuto (azadiractina) che ha azione abbattente per svariati insetti. In questo funziona anche contro le zanzare.

Consiglio di fare trattamenti con una diluizione 1% in acqua, mischiando anche del sapone molle di potassio che può fare da adesivante e massimizzare l’efficacia del trattamento.

Post recenti

Leave a Comment

0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Apri la chat
Serve aiuto?
Ciao!
Possiamo aiutarti?